giovedì 20 luglio 2017

L’Antinoo’s Lounge & Restaurant, l’elegante ristorante del Sina Centurion Palace, affacciato sul Canal Grande a Venezia, presenta il nuovo menù estivo firmato dall’Executive Chef Massimo Livan





«Ho utilizzato elementi tipici del mondo asiatico per conferire freschezza e
leggerezza ad alcuni piatti. Inoltre, ho privilegiato l’impiego di spezie orientali per dare sapore e sapidità alle pietanze, evitando l’utilizzo del sale»

college cs summer

Il nuovo menu dell’Antinoo’s Lounge & Restaurant è ispirato all’Oriente. Oltre ai sapori e ai profumi tipicamente mediterranei, il menù estivo del ristorante del Sina Centurion Palace, cinque stelle lusso della Sina Hotels, presenta alcune influenze asiatiche: dal dashi, brodo di pesce usato come base di minestre nella cucina giapponese, al tatsoi, una varietà di insalata di origine orientale, fino al tè Macha, varietà di tè verde originaria della Cina. Ma non solo. Anche tocchi d’Oriente con ingredienti tipici del mondo arabo come lo zenzero, il cardamomo e altre spezie utilizzate nella cucina libanese.

«Ho utilizzato elementi tipici del mondo asiatico per conferire freschezza e leggerezza ad alcuni piatti. Inoltre, ho privilegiato l’impiego di spezie orientali per dare sapore e sapidità alle pietanze, evitando l’utilizzo del sale», sottolinea Massimo Livan, Executive Chef dell’Antinoo's Lounge & Restaurant.

Nella nuova carta estiva, l’Executive Chef Massimo Livan presta la massima attenzione alle materie prime e ai prodotti italiani d’eccellenza e punta alla valorizzazione di frutta e verdura di stagione, come melanzane, zucchine, fragole e albicocche, in tutte le loro consistenze.

Alla nuova carta estiva si affianca il menù della tradizione veneziana in chiave light e wellness, elementi a cui l’Executive Chef Livan presta sempre grande attenzione.

Ma l’Antinoo’s Lounge & Restaurant, dal design deciso e l’arredamento in stile contemporaneo e la sua elegante terrazza, è la location ideale anche per gustare un aperitivo sorseggiando un cocktail, un long drink o una dissetante centrifuga con vista esclusiva sul Canal Grande.


Antinoo's Lounge & Restaurant - Centurion Palace
L’Antinoo’s Lounge & Restaurant offre la possibilità di degustare e assaporare i piatti firmati dall’Executive Chef Massimo Livan, avvolti dall'incantevole spettacolo del Canal Grande e dalle affascinanti atmosfere della Laguna, in un ambiente raffinato, caratterizzato dal sorprendente contrasto tra gli interni dal design eclettico e deciso e le architetture in stile gotico-veneziano dell'antico Palazzo Genovese, sede del Sina Centurion Palace.
L'Antinoo's Lounge & Restaurant è stato menzionato dalla Guida Michelin dove si legge: «Ispirato ad un design moderno e raffinato, la scelta oscilla fra due sale una rossa e una bianca, con affacci sul Canal Grande». È stato segnalato anche nelle guide de Il Gambero Rosso - Ristoranti d'Italia, e de L’Espresso.


Per info e prenotazioni:
Sina Centurion Palace
Dorsoduro, 173
30123 - Venezia

mercoledì 19 luglio 2017

IL BORGOBRUFA SPA RESORT: PIACERE PER IL CORPO E PER LA MENTE IN UN TERRITORIO SPLENDIDO




Milano, 18 Luglio 2017- I giornalisti che hanno partecipato al Press Tour dal 12 al 14 luglio c.m. presso il Borgobrufa Spa Resort, sono rimasti ammaliati dalla bellezza del posto e dall’eccelsa qualità dei servizi offerti, oltrechè dalla preparazione professionale e lo spirito d’accoglienza dello staff del Resort stesso.
Borgobrufa si erge nell splendide colline umbre di Brufa nel Comune di Torgiano (Pg), ed è nato nel 2001 dalla brillante intuizione dell’imprenditore Andrea Sfascia che, assieme alla moglie Ivana, dopo essersi trasferito a Torgiano e aver lavorato per anni nel mondo dell’agricoltura, ha dapprima costruito una Country House dotata di 10 camere, area accoglienza, piscina e ristorante, mentre poi nel 2006 è diventato un Resort, con la creazione di 6 suite e la nascita del Borghetto, per un totale di 50 camere e l’ingrandimento della parte ristorante, fatto per contenere sino a 250 persone, senza dimenticare la realizzazione della sala congressi e di uno dei primi centri benessere in Umbria.
Un altro anno chiave è stato il 2011, quando è stata realizzata l’attuale Spa,la più grande di tutta l’Umbria, con piscina interna ed esterna, impianti moderni e i relativi percorsi benessere e trattamenti per la mente e il corpo: molto importante è la bravura del personale dell’area Spa, guidato dalla Responsabile Chiara Polinori.
Altrettanto preparati sono la Responsabile dell’Ufficio Prenotazioni Sophie Berretta, il Responsabile dell’area Marketing Alvaro Angeli, della parte ristorazione Mimmo Scotto D’Antuano e naturalmente la Direttrice di Borgobrufa, Annamaria Palomba, che coordina l’eccellente lavoro dell’intero staff e l’andamento di questo fantastico Spa Resort.
Non va dimenticato poi lo chef capo Ciro D’Amico che sa soddisfare i palati della clientela con piatti e specialità tipicamente umbre, abbinate a degli ottimi vini: infatti la prima sera del Press Tour i giornalisti hanno cenato con dei piatti sfiziosi e degustato ottime etichette umbre.
Ad ora Borgobrufa è un 4 stelle e conta perlopiù una clientela proveniente dalla vicina Roma, dalla Puglia e dalla Campania, ma nel 2018 sono previsti degli ingenti lavori di ammodernamento che lo porteranno ad essere un 5 stelle: dopo averlo toccato con mano, siamo sicuri che non potrà altro che migliorare la già ottima qualità globale che presenta  e quindi attirare una clientela anche dall’Italia Settentrionale e perché no dall’estero.
Borgobrufa Spa Resort e il suo splendido territorio: un chiaro esempio del bello vivere!

Spumanti, fermi e rifermentati… beviamoci tutto purché sia rosa!







Giovedì 20 Luglio dalle ore 19.00

 

Degustazione “scomposta” di 10 vini rosé accompagnati dai nostri sfizi culinari


- Poggio delle Grazie - Rifermentato Naturale Rosato (Veneto)
- Majolini - Franciacorta Rosè Altera (Lombardia)
- Villa Matilde - Terre Cerase - Aglianico Rosato (Campania)
- La Bollina - Tinetta - Nebbiolo Rosato (Piemonte)
- Piandaccoli - Operandi - Sangiovese Rosato (Toscana)
- Poggio delle Grazie - Bardolino Chiaretto (Veneto)
- Furlani Sur Lie Alpino Macerato - Rifermentato Naturale Rosato (Trentino)
- Château de Brigue - Rosé Prestige - Cotes de Provence (Francia)
- Letrari - +4 Brut Riserva Rosè (Trentino)
- Patigny - Champagne Brut Rosé Premier Cru (Francia)


Ospite Speciale Fracesca Negri alias Geisha Gourmet con la presentazione del suo ultimo libro

 

Tutta Colpa di un Ruinart rosé

 
  Sarà possibile acquistare copie del libro ad un prezzo speciale.

Ingresso: 20€ * per degustare 10 (+2 mystery wine) vini
*: è previsto uno sconto x i possessori della RoséeWineClubCard
 

info e prenotazioni : info@roseewinebar.com


FiordilatteFIORDIFESTA, un menù di eccezione per la 37° edizione

al 5 al 7 Agosto, Agerola si veste a festa per la 37° edizione della sagra dedicata al fiordilatte. Per l'occasione è stato selezionato un menù tipico di prima scelta.
Saranno i sapori del territorio i veri protagonisti della 37° edizione della sagra del fiordilatte di agerola, FiordilatteFIORDIFESTA, che si svolgerà dal 5 al 7 agosto. Re indiscusso della manifestazione sarà il tipico fiordilatte agerolese, amato da grandi e piccini, presente nella maggior parte dei piatti del menù.
La festa, divenuta ormai uno degli eventi più importanti e attesi dell'estate campana, si presenta quest'anno con una selezione di piatti rinnovata e tante novità che metteranno in risalto i sapori del territorio agerolese, alla riscoperta del gusto tradizionale del luogo. Tra le novità, oltre ai classici sempre presenti, l'Associazione Sant'Antonio Abate, organizzatrice dell'evento ha deciso di inserire nel menù, che va dall'antipasto al dolce, specialità gustose e veloci da preparare. Si comincia con i classici sfizi del contadino, ovvero la buonissima fresella integrale con pomodorini e fiordilatte; si prosegue con ben due tipologie di primi piatti: gli Gnocchi del Monaco, con fonduta di provola affumicata, erbe aromatiche e scaglie di Provolone del Monaco DOP, e la Pasta con zucchine, preparata con fiori di zucchine e colatura di provola affumicata. Specialità gourmet per la 37° edizione della sagra è la Delizia di fiordilatte in tempura, una bontà da assaporare con le dita. Il menù si conclude con l'ottimo Babà della Gerla, con panna e frutta; il tutto accompagnato da acqua e Vino di Furore Cantine Marisa Cuomo.
Un menù d'eccezione, pensato per essere gustato passeggiando alla scoperta delle strade di Agerola e dei suoi buonissimi e tradizionali sapori, selezionato per dar valore alle produzioni locali e soprattutto al fiordilatte, gustoso formaggio a pasta filata utilizzato nella preparazione di moltissimi piatti tipici campani.
La 37° edizione di FiordilatteFIORDIFESTA inizierà il 5 agosto, anticipata dalla veglia in onore di Sant'Antonio Abate prevista per il 3 agosto, e si concluderà il 7 dello stesso mese con il concerto in piazza, completamente gratuito, dell'artista partenopeo Sal Da Vinci. Tre giorni di festa, tre giorni di tradizioni, spettacoli, musica e divertimento, questa è la formula della sagra più buona che c'è, la sagra del Fiordilatte di Agerola.


GAMBELLARA è… NATURA, CULTURA E BENESSERE




Dar vita a un turismo esperienziale in grado di attirare visitatori da Italia ed estero facendo rete tra settore agroalimentare e turistico: il vicentino fa squadra attorno alle eccellenze del territorio puntando su proposte di viaggio integrate e flessibili

Mettere a sistema le eccellenze enogastronomiche, paesaggistiche e storico-artistiche del territorio all’interno di proposte di viaggio originali, puntando sulla loro tipicità e unicità per favorire un turismo esperienziale di forte appeal nei confronti di visitatori italiani e stranieri: è quanto si propone di fare con “Gambellara è: Natura, Cultura e Benessere” la neonata associazione temporanea di impresa formata da Strada del Recioto e dei Vini di Gambellara Doc, Consorzio Tutela Vini Gambellara, Consorzio di tutela dell’Olio extra vergine d’oliva veneto Dop e Consorzio di promozione turistica Pedemontana veneta e Colli.

Raccogliendo l’invito della Regione Veneto a rafforzare le collaborazioni esistenti tra settore agroalimentare e turistico per dare vita a offerte turistiche capaci di far breccia sui mercati internazionali, i soggetti coinvolti hanno deciso di unire le proprie risorse mettendo a punto una proposta integrata con due diversi percorsi modulabili  che partono dai prodotti enogastronomici tipici – vino Recioto di Gambellara Docg e vini bianchi vulcanici Gambellara Doc, vini dei Colli Euganei Doc e Docg, olio extravergine d’oliva veneto Dop, Grana Padano Dop, miele e prodotti da forno biologici – per coinvolgere le risorse naturalistiche, artistiche e culturali e le diverse strutture ricettive presenti attraverso visite guidate, escursioni a piedi, in bicicletta o a cavallo, degustazioni di prodotti tipici e laboratori didattici.






L’enogastronomia tipica di qualità rappresenta il nucleo della vacanza sia nel percorso denominato “Fitness e benessere” – tra escursioni al parco San Marco e al vulcano naturale di Gambellara, pedalate lungo i sentieri di collina, passeggiate tra vigne e uliveti e percorsi Spa – sia in quello che spazia tra “Natura, ambiente e cultura”, dove visite guidate alle ville storiche venete e ai musei caratteristici del territorio si alternano a esplorazioni del bosco di collina con la scoperta di oltre cinquanta specie di piante.

Ogni percorso, infatti, prevede incontri e laboratori didattici con agricoltori, visite in cantina e degustazioni presso ristoranti e agriturismi che propongono nei loro menù le eccellenze e i prodotti tipici di stagione. Punto di forza della nuova proposta turistica integrata “Gambellara è: Natura, Cultura e Benessere” sarà la possibilità di modularla sulle esigenze specifiche dei gruppi di turisti in arrivo, partendo da una proposta di partenza allo stesso tempo ben strutturata e flessibile, grazie allo spirito di collaborazione tra gli enti coinvolti e alla rete di albergatori, ristoratori, guide, commercianti e produttori coinvolti nel progetto, che dovranno aderire a un disciplinare comune a tutela della qualità dell’offerta proposta.

Nelle settimane scorse la neonata Ati ha già avviato incontri con tutte le realtà operative del territorio interessate a essere presenti nella nuova offerta turistica, che sarà attiva continuativamente 12 mesi su 12, promossa attraverso una campagna di comunicazione multilingue e multimediale (video, social network e media tradizionali) e inserita all’interno dei pacchetti turistici regionali “Veneto tra la terra e il cielo”.

Aderiscono a questo progetto le aziende socie della Strada del Recioto: Tenuta Natalina Grandi, Az. Vitivinicola Marchetto, La Biancara, Menti Vini, Az. Agricola Sordato Lino, Cantina Tonello, Casa Vinicola Zonin e Villa Bongiovanni.
Inoltre, aderiscono anche il ristorante hotel Fracanzana e la cooperativa Maninpasta.

Le aziende di "Che Grana...il Grignolino"! SABATO 22 LUGLIO 2017!


rana (At) si trasformerà in un banco d’assaggio tutto dedicato al Grignolino: i produttori presenti direttamente e disposti lungo il Corso Garibaldi, animeranno le degustazioni raccontando il territorio ed i vini in degustazione. Una speciale enoteca raccoglierà le etichette di altre aziende in modo da offrire uno spaccato significativo sulla produzione in Piemonte.
Uno spazio sarà riservato ai prodotti tipici, presenti: la Pro Loco di Grana, la Pro Loco di Montemagno e la Farinata "Da Fabrizio", che prepareranno alcune specialità creando un menù da gustare in abbinamento alle degustazioni del Grignolino. Ed inoltre.. Camminata al tramonto nei Vigneti e non mancherà l’intrattenimento musicale a cura di TRIOLINA
L’ appuntamento è fissato per sabato 22 luglio 2017 dalle ore 19.00 alle ore 23.30.



Le aziende presenti direttamente al banco d'assaggio:

AMELIO LIVIO – Grana (At) ameliovini@virgilio.it
Grignolino d’Asti 2016

CANTINA SOCIALE DI CASTAGNOLE MONFERRATO              
Grignolino d’Asti 2016
Grignolino d’Asti Terre dei Roggeri 2016


CASTAGNERO – Agliano Terme (At) silvia.castagnero@gmail.com
Grignolino d’Asti Ferlingot 2015

CRIVELLI MARCO – Castagnole M.to (At) info@ruchecrivelli.it
Grignolino d’Asti 2016

GARRONE EVASIO E FIGLIO – Grana (At) azienda.garrone@libero.it
Grignolino d’Asti 2016
Grignolino d’Asti 2015


LA FIAMMENGA – Penango (At) tenutalafiammenga@gmail.com
Grignolino d’Asti Gioan 2015

TENUTA DEI RE – Castagnole M.to (At) info@tenutadeire.it
Grignolino d’Asti 2016

TENUTA MONTEMAGNO
– Montemagno (At) info@tenutamontemagno.it
Grignolino d’Asti Ruber 2016


I vini delle aziende presenti in Enoteca:

Grignolino d’Asti Emilio 2016
Alemat, Ponzano Monferrato (Al)

Grignolino d’Asti Limonte 2016
Braida di Bologna Giacomo, Rocchetta Tanaro (At)

Grignolino d’Asti 2016
Cantina Sociale Barbera dei Sei Castelli, Agliano Terme (At)

Grignolino d’Asti 2016
Cantina Sociale di Casorzo e zone limitrofe, Casorzo (At)

Grignolino d’Asti 2016
Cantine Post dal Vin, Terre del Barbera, Rocchetta Tanaro (At)

Grignolino d’Asti Sanpatelu 2016
Crotin 1897, Maretto (At)

Grignolino d’Asti Il Grignolino di Gianni Doglia 2016
Doglia Gianni, Castagnole Lanze (At)

Grignolino d’Asti L’Anarchico Testabalorda 2016
Durando Fratelli, Portacomaro (At)

Grignolino d’Asti Montalto 2016
Gatto Pierfrancesco, Castagnole Monferrato (At)

Grignolino d’Asti Brunot 2016
Goggiano, Refrancore (At)

Grignolino d’Asti 2016
Marchesi Incisa della Rocchetta, Rocchetta Tanaro (At)

Grignolino d’Asti Fiortere 2016
Rabino Marco, Montaldo Scarampi (At)

Grignolino d’Asti Casalina Bio 2016
Rovero Fratelli, Asti

***

Grignolino del Monferrato Casalese Bricco Bosco 2016
Accornero Giulio, Vignale Monferrato (Al)

Grignolino del Monferrato Casalese 2016
Buzio Oreste, Vignale Monferrato (Al)

Grignolino del Monferrato Casalese Celio 2015
Canato Marco, Vignale Monferrato (Al)

Grignolino del Monferrato Casalese Il Ruvo 2016
Castello di Gabiano, Gabiano (Al)

Grignolino del Monferrato Casalese Gaudio 2016
Gaudio, Bricco Mondalino, Vignale Monferrato (Al)

Grignolino del Monferrato Casalese Tumas 2014
La Scamuzza, Vignale Monferrato (Al)

***

Vino Rosso Ciuchinoi (100% uve Grignolino) 2016
Carussin, San Marzano Oliveto (At)



  
IL PROGRAMMA
 
SABATO 22 LUGLIO 2017

ore 17.00:
convegno di presentazione
 ore 19.00: apertura dei banchi d’assaggio alla presenza dei produttori; punto gastronomicoe intrattenimento musicale.
 ore 20: wine tasting libero e alla cieca (a favore di professionisti ed enoappassionati, gratuito su prenotazione)
 Ore 23.30: chiusura delle degustazioni.

Costo delle degustazione del Grignolino euro 8,00
(degustazioni illimitate)

Un wine tasting per saperne di più…Nell’ambito del programma dell’evento, Go Wine promuove un tasting alla cieca, riservato a quanti intendano approfondire le loro conoscenze sulla varietà e sui diversi stili di produzione.Il tasting si svolgerà con orario libero dalle 20, esclusivamente si prenotazione e a favore di coloro che partecipano come pubblico al banco d’assaggio.
Per prenotazioni contattare il numero 0173 364631 oppure inviare una e-mail a stampa.eventi@gowinet.it

Il menù di “Che Grana…il Grignolino”

Pro Loco di Grana
Acciughe Fritte
Agnolotti
Panna Cotta


Pro Loco di Montemagno
Verdure in pastella
Bruschette

Da Fabrizio
Farinata

Convengo inaugurale
Ore 17,00 in Via delle Scuole
 Intervengono:
sig. Cristiano Gavazza
Sindaco del Comune di Grana

dott. Filippo Mobrici
Presidente del Consorzio Tutela Vini d’Asti e del Monferrato

sig.ra Piera Genta
Giornalista de italiaatavola.it

sig. Mauro Giacomo Bertolli
Giornalista de food24 (Il Sole 24 Ore) e italiadelvino.it

avv. Massimo Corrado
Presidente Associazione Go Wine

Con la collaborazione e organizzazione
Comune di Grana

Per informazioni
tel. 0173 364631
stampa.eventi@gowinet.it
www. gowinet.it
 seguici su
 


Email inviata con   Logo MailUp
Unsubscribe   |   Disiscriviti

martedì 18 luglio 2017

L’ITALIA DEL GUSTO AL BORGOBRUFA SPA RESORT NELLE COLLINE PERUGINE



Parte della Redazione de l’Italia del Gusto ha partecipato a un press tour di notevole interesse
Milano, 18 Luglio 2017- Le colline Umbre, in particolare quelle in provincia di Perugia, sono uno spettacolo unico, dove un turista può trascorrere dei momenti favolosi, anche grazie alla bellezza dei Borghi antichi presenti e a una sviluppata cultura agroalimentare e dell’accoglienza.
La redazione dell’Italia del Gusto, sempre attiva nella comunicazione territoriale e nella valorizzazione dei patrimoni culturali ed enogastronomici, con la sua unità d’informazione di Milano ha partecipato a un importante press tour al Borgobrufa Spa Resort dal 12 al 14 luglio c.m. , presso l’omonimo Borgo situato nel comune di Torgiano (Pg).

Alcuni giornalisti e comunicatori hanno infatti avuto la possibilità di soggiornare presso il Borgobrufa Resort e comprenderne l’alta qualità della struttura e dei servizi offerti, oltre a poter capire bene il territorio della zona di Torgiano e Perugia, attraverso delle visite mirate ad alcune realtà locali di livello della filiera agroalimentare, grazie alla bravura e l’esperienza del giornalista Bruno Petronilli, che ha fatto da Cicerone ai giornalisti presenti.
L’auspicio dell’Italia del Gusto è quello che il Borgobrufa Spa Resort e il suo grandioso territorio possa aumentare sensibilmente il flusso turistico nel futuro prossimo, perché parliamo davvero di posti mozzafiato!