blogazzurro

blogazzurro

mercoledì 7 dicembre 2022

ASSEMBLEA DEI SOCI APPROVA MODIFICHE DISCIPLINARE DOCG

 


Riccagioia di Torrazza Coste (PV) – L’Assemblea dei soci del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese che producono la denominazione Oltrepò Pavese Docg Metodo Classico, riunitasi martedì 6 dicembre 2022, presso la sala Gallini di Riccagioia a Torrazza Coste, ha approvato la modifica del disciplinare DOCG.

 

Le modifiche approvate prevedono tra l’altro la variazione del nome della denominazione in “Oltrepò DOCG Metodo Classico”, la raccolta manuale delle uve, l’inserimento della tipologia Riserva con almeno 48 mesi di permanenza sui lieviti.

 

“Ieri il territorio in un’Assemblea caratterizzata da un clima sereno e costruttivo, ha approvato modifiche importanti per il futuro della denominazione al vertice della piramide qualitativa dell’Oltrepò. Inizieremo subito a lavorare per dare attuazione alle richieste dei soci e poter inviare, nel più breve tempo possibile, alla Regione Lombardia la documentazione necessaria all’approvazione di Regione, Masaf e Commissione Europea”, spiega il direttore del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese Carlo Veronese.

 

"Un ottimo segnale. Bisogna andare nella direzione di valorizzare sempre di più i prodotti, renderli riconoscibili e identificativi di un territorio. - ha aggiunto Fabio Rolfi, assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia - Conosciamo le difficoltà di un settore che, come altri, sta soffrendo il rincaro dei costi di produzione, ma abbiamo segnali economici positivi sulle vendite e sulle esportazioni. Per questo è necessario un percorso di valorizzazione che possa tradursi in ricchezza per tutto il territorio dell'Oltrepò e la sua attrattività, ma anche in redditività per le imprese".

 

Commento della Presidente del Consorzio Gilda Fugazza: “Un importante passo avanti nel segno dell'unità del nostro comparto che in questi anni ha lavorato tanto per trovare soluzioni comuni, non siamo ancora perfetti ma siamo coerenti e attenti alle necessità di un mondo complesso e condizionato da tanti fattori, penso al climate change, penso alla situazione economica di incertezza generale. Questo lavoro molto tecnico è frutto di un percorso che parte da lontano, dai Tavoli dedicati alle Denominazioni e non è di fatto ancora finito. Da presidente di un Consorzio mi auguro che in futuro la burocrazia che condiziona le "buone" pratiche del mondo della viticoltura e non solo, si snellisca e soprattutto sia più connessa alle esigenze dell'attualità condizionata pesantemente da variabili che ci impongono la vera resilienza e capacità di affrontare gli imprevisti".

 

Sito official: https://www.consorziovinioltrepo.it/

La vita italiana di Hemingway: lo scrittore in viaggio tra Cortina e Senigallia

 

Il menù natalizio di Milano 37 Restaurant di Gorgonzola, omaggio alla semplicità complessa.

 




Un menù natalizio che potrebbe essere definito “Omaggio alla semplicità complessa”, che rappresenta in pieno la cifra stilistica dello Chef Carlo Andrea Pantaleo di Milano 37 Restaurant, dove ogni ingrediente, anche quello più semplice, è esaltato da tecnica e creatività. Il “Fuoco Ancestrale”, quello vivo, quello utilizzato nell’affumicatura e con le braci, è sempre presente in questo menù dove il “Carciofo alla brace, spuma di mandorla, aioli all’aglio nero e limone bruciato”, è l’essenza stessa dello stile di questo talentuoso Chef.

 

Un menù che mixa tra la tradizione del “Cappelletti in brodo di cappone”, e l’innovazione, dove il guizzo creativo è nel “Vitello, pastinaca al cumino, crumble al burro nocciola e cicoria selvatica” e nel “Risotto riserva San massimo don gamberi rossi, cime di rapa, liquirizia e stracciatella di bufala”.

 

L’antipasto, il “Carpaccio di capasanta mazzancolla, caviale, fregola soffiata al dragoncello e finger lime”, ci racconta un altro segno distinguibile dello Chef: l’utilizzo delle erbe aromatiche, che entrano in ogni ricetta come ingrediente e non come decorazione. L’uso sapiente delle erbe aromatiche, coltivate nell’orto proprio dietro al ristorante, tra gli ingredienti più amati dallo Chef Carlo Andrea Pantaleo, che dà loro un ruolo importante nell’armonia gustativa del piatto.

 

Chiude in dolcezza col “Tortino al panettone, gelato al torroncino mantovano, cioccolato e fondente centrifuga di mandarino”.


Di seguito il menù

.

Benvenuto del Milano 37

 

Carpaccio di capasanta

mazzancolla, caviale, fregola soffiata al

dragoncello e finger lime

 

Carciofo alla brace, spuma di mandorla, aioli all'aglio nero e

limone bruciato

 

Cappelletti in brodo di cappone come da tradizione

 

Risotto riserva San massimo don gamberi rossi, cime di rapaliquirizia e stracciatella di bufala

 

Vitello, pastinaca al cumino, crumble al burro nocciola e cicoria

selvatica

 

Tortino al panettone, gelato al torroncino mantovano, cioccolato e

fondente centrifuga di mandarino

 

Coperto, acqua e caffè 

 

75 euro

 

 

 

Milano 37 Restaurant in breve:

Il noto ristorante di Gorgonzola celebra i suoi dodici anni di attività, da sempre nel segno dell’attenzione green alle materie prime, con l’arrivo di un nuovo socio, il Direttore Creativo Food & Beverage Gennaro Vitto, amico di famiglia, che si unisce alla squadra vincente degli ultimi anni composta dallo Chef Carlo Andrea Pantaleo, il fondatore Luigi Pantaleo e il Maître Enrico Rizzo.

È prima di tutto una cucina sostenibile, quella di Milano 37, con una scelta quotidiana nell’acquisto delle materie prime, che censura gli sprechi. La qualità degli ingredienti e la scelta di piccoli fornitori fidati è tra le chiavi del successo di questo ristorante, che predilige una cucina dai sapori veri, condita da una giusta creatività che non stravolge il piatto. Milano 37 ha rinnovato completamente l’atmosfera non solo in cucina, ma anche in sala. La scelta dei tavoli in noce con comode poltrone in pelle di design contemporaneo, rendono l’ambiente elegante, ma non austero. Una sala dal sapore smart casual, dove le ceramiche di porcellana in colori pastello e richiami alla natura, e l’assenza del tovagliato, rendono la mise en place moderna e ricercata. Uno stile dalle linee pulite, che fa sentire l’ospite avvolto da un contesto elegante, ma casual, dove può rilassarsi completamente e gustare una cucina sincera.

 

Le Guide:

-         Il Golosario – Faccino radioso

-         L’Espresso 2022 – 1 cappello

-         Tra i ristoranti consigliati nella Guida di Repubblica 2022 “Sentieri in bicicletta”

Ristorante Milano 37

Via Milano n. 37 – 20064 – Gorgonzola (MI)                                          

Tel. 0295302437

Sitowww.milano37.com

Facebookhttps://www.facebook.com/ristorantemilano37/

Instagramhttps://www.instagram.com/milano37_restaurant/

Consigli regali di Natale 2022

 



Cellarverse 

Regalare o regalarsi una bottiglia nel metaverso per Natale? Oggi si può grazie a Cellarverse la prima Azienda che lancia gratuitamente le cantine nel metaverso e consente di poter regalare, acquistare e conservare una bottiglia anche nella realtà virtuale. 

L’acquisto di un NFT sul marketplace CellarVerse (https://cellarverse.io/) legato ad una bottiglia “Christimas Edition” di una delle cantine Partners, dà infatti diritto a far parte della Community.

L’utente potrà riscattare quando vuole la bottiglia che nel mentre verrà conservata presso la cantina Partner. Sarà comunque sempre possibile visionare le bottiglie nella propria cantina virtuale.


Cellarverse è La prima startup che lancia gratuitamente nel metaverso le cantine italiane e le veste di arte.
Nata da un’idea di Paolo Angeleri e Rosangela Mastronardi con il supporto di Salvatore Bruno, Antonella Groppo e Daphne Rechberger, CellarVerse è una startup tutta italiana nel metaverso, con sede a Chiasso, che vuole diventare riferimento per gli appassionati del mondo del vino e per gli operatori del settore in maniera completamente innovativa. 

Gli obiettivi di CellarVerse sono infatti differenti e diversificati e vogliono rispondere alle esigenze sia dei consumatori che degli operatori del settore del vino, delle cantine, mettendo in connessione le due realtà e garantendo reciproci vantaggi. 


 

Poderi di San Pietro 

Una bottiglia di vino è sempre un’ottima soluzione quando si tratta di regali e non può certo mancare sulle tavole imbandite per le feste.

Poderi di San Pietro è  tra i più grandi produttori di vino in provincia di Milano con una vigna a soli 30 minuti dal centro città, per 60 ettari nei territori di San Colombano e nei comuni limitrofi di Graffignana e Miradolo Terme, tra i maggiori produttori della D.O.C. di San Colombano e I.G.T. “Collina del Milanese”.  

Per questo Natale, Poderi di San Pietro propone, tra le sue bottiglie iconiche, Ca della SignoraRosso di Valbissera e Amphora Moris (tutti da scoprire e acquistare sul sito https://www.poderidisanpietro.it/i-vini-dei-nostri-vigneti/


 

Engine Gin 

Un buon Gin Tonic può essere il perfetto regalo di Natale. 

ENGINE è il gin 100% italiano e biologico che, in modo del tutto inedito, unisce i metodi tradizionali artigianali e un’immagine sensuale, che trae ispirazione dal mondo dei motori e dai miti in voga negli anni ’80. Il nuovo distilled gin nasce da un’idea di Paolo Dalla Mora, imprenditore nel settore della moda, della ristorazione gourmet e degli spirits. ENGINE celebra un immaginario fatto di lattine di oli e carburanti, gare di motocross e veicoli da corsa – da sempre passione del suo ideatore –, nel ricordo dei grandi miti degli anni ‘80 come l’intramontabile Dodge Charger, l’auto ribattezzata Generale Lee nella fortunata serie tv Hazzard.
https://www.engine.land/it/shop 


 

Gin Prebugin
Per gli amanti degli spirits, il Gin di Prebugin è un’ottima occasione per donare un prodotto artigianale e unico nel suo genere: un distillato che unisce tradizione e innovazione grazie ad una miscela di erbe spontanee tipiche della Liguria. Un gusto accattivante, perfetto per stupire gli appassionati… ma anche i simpatizzanti che il gin lo preferiscono con la tonica! 

Scoprite di più sul loro sito: https://prebugin.com

In collaborazione con Honor- Consulting https://honor-consulting.com/



Cube Selection 

Regalare autentici sapori di Sicilia per Natale 

In occasione del Natale che si avvicina e per un’idea regalo divertente, alternativa, ma soprattutto all’insegna della buona cucina, Cube Selection ha creato 8 speciali box che contengono prodotti siciliani di qualità con cui realizzare ricette dai sapori inconfondibili.

Ogni cubo è ispirato ad un paesaggio particolare della Sicilia, celebrando le suggestive bellezze dell’isola: dalla box dedicata a Taormina a quella ispirata a Pantelleria, fino ad arrivare ai cubi dedicati all’Etna, a Bronte, a Marzameni, a Favignana, a Modica e a Trapani. Tutti luoghi mozzafiato della Sicilia. I prodotti contenuti all’interno si prestano, inoltre, ad essere utilizzati in diverse occasioni: dalla colazione all’aperitivo, dal pranzo alla cena.

Le parole chiave che descrivono Cube Selection sono semplicità e qualità, che rappresentano i sapori autentici della Sicilia resi letteralmente “a portata di click” per i clienti di tutto il mondo desiderosi di provare il gusto della tradizione.


 

Gioi di Sicilia

Regalare la tradizione senza cadere nel banale? 

L’Olio Extra Vergine di oliva dell’attrice e modella Margareth Madè, è quello che fa per voi: “la prosa e la poesia del sapore inconfondibile di questo prodotto diventa una composizione emotiva di sensi” 

L'olio prodotto da Gioi presenta una elevatissima qualità ed, evocando il dialetto siciliano,  viene offerto in tre diverse formati: A’maccia da 500 ml (prezzo euro 24), U Suli da 250 ml (prezzo euro 16) ed infine I Picciriddi nel formato da 100ml (Confezione da 3 bottiglie € 22).

 

Gioi di Sicilia è in vendita onine sul sito: https://www.gioidisicilia.it

In collaborazione con Honor- Consulting https://honor-consulting.com/


Il sapore della neve di La Thuile

 



Le ciaspole sono tra i modi migliori per vivere la montagna, con i suoi silenzi e i suoi ritmi, per osservarne i panorami straordinari e godere appieno della sua energia.  

Se poi la ciaspolata diventa gourmet, allora l’esperienza acquista un valore tutto speciale.

A La Thuile, il lato wild del Monte Bianco, questo è possibile: coniugare l’esperienza rasserenante e piacevole della ciaspolata ai sapori della cucina di montagna.

Thuile, 7 dicembre 2022 – Per recuperare il benefico piacere della lentezza, ritrovando un itmo che favorisce rilassamento e contemplazione, unciaspolata è quanto di meglio si possa fare. A La Thuile è facile immergersi nello spazio ossigenato dei boschi, godere della quiete del paesaggio ammantato di bianco e regalarsi una sosta nei piccoli borghi alpini che si incontrano lungo il percorso, godendo del piacere di recuperare il proprio ritmo naturale. Dalla località valdostana e dalle piccole frazioni di PétosanLes GrangesLa JouxBuicVillaret, si snodano itinerari di diversa difficoltà e lunghezza (da 1 fino a 4 ore), che permettono di raggiungere straordinarie zone panoramiche in cui sostare e lasciarsi pervadere dalla poderosa forza della montagna. Bello il percorso che segue i vecchi sentieri delle miniere fino agli ingressi dei cunicoli e all’antico villaggio dei minatoriPasseggiare nella natura più selvaggia e incontaminata di questi luoghi, nel silenzio e nella quiete più totale è un’occasione imperdibile per provare questo antico modo di spostarsi sulla neve. A La Thuile, poi, è possibile lungo i percorsi dedicati alle ciaspolate, sostare a gustare la cucina tipica di montagna, conoscere le storie dei prodotti caseari e le loro tecniche di lavorazione.

 

Ciaspolate a passo lento

Per godere appieno della potenza della montagna, immersi in un’atmosfera preziosa e rara per il proprio benessere, La Thuile offre una magnifica abbinata: ciaspole e cene gourmet! In compagnia dell’esperta guida alpina Alberto Miele, valdostano di adozione, che ha fatto delle Alpi Graie meta principale per le escursioni di alpinismo e sci alpino, si svela il lato wild del Monte Bianco nelle ore serali. A seguire una degustazione di prodotti Dop della tradizione valdostana proposti dai ristoranti locali.

 

Informazioni

Per informazioni, orari e luogo di partenza contattare la Guida Alberto Miele 338 2722764

Web: www.zerovertigo.com – @: info@zerovertigo.com

Consorzio Operatori Turistici La Thuile: tel. 0165 883049 - @: info@lathuile.it
 

Appuntamenti:

10/12 Lo Riondet – La Raclette (piatto a base di formaggio fuso)

28/01 Maison Blanche – zuppe che passione

29/01 Eden – cucina bio di montagna

05/02 Ristorante Les Granges – prodotti locali, vino valdostano e sapori D.O.P.

Costo a persona: Euro 35,00 (ciaspolata e offerta gourmet)

 

E se ancora sentite forte il desiderio di scoprire la montagna avvolta nel suo magnifico mantello di neve e ghiaccio, con racchette da neve e con l’aiuto di un paio di bastoncini, affidatevi al team di Sirdar Montagne et Adventure che propone un programma di escursioni con le ciaspole per scoprire le meravigliose montagne che circondano La Thuile.

Tra natura, pace, boschi e cime innevate, per immergersi nella bellezza del passo lento sulla neve, del silenzio avvolgente delle frizzanti giornate montane, della forza che solo luoghi come questi sanno donare.  Scoprite anche le proposte notturne al colle San Carlo e a Petosan, con cena o degustazione in baita (a carico del partecipante) oltre alle escursioni invernali per giovani ciaspolatori.

 

Informazioni

Per informazioni e prenotazioni, contattare Sirdar Montagne et Adventure – tel. 347 8632466

Web: www.guidemontebianco.it / www.sirdar-montagne.com – @: info@sirdar-montagne.com

Consorzio Operatori Turistici La Thuile: tel. 0165 883049 - @: info@lathuile.it
 

Appuntamenti:

10/12 – il belvedere di Crétaz (escursione diurna)

05/01 – le rovine militari di Petosan (escursione diurna)

Costo a persona: Euro 35,00 (comprensivo di guida, materiale tecnico e autosoccorso – kit Artva-pala-sonda)

 

Mattinata D.O.P. sapori di montagna: una festa per i sensi

Chi non ama l’attività sportiva, invece, può scegliere di scoprire le specialità della gastronomia valdostana, in particolare i prodotti D.O.P. come la Fontina, il Fromadzo, il Lard d’Arnad e lo Jambon de Bosses, con l’iniziativa ‘Mattinata D.O.P. Sapori di montagna’ – promossa dal Ristorante Les Granges, a La Thuile – si ha la possibilità di gustare le eccellenze del territorio.

Ricco il programma tra dicembre 2022 e aprile 2023, che prevede la visita alla Grotta delle Fontine, in zona Buic, dove sono stivate per la stagionatura più di 6.000 forme: un enogastronomo svelerà le caratteristiche, i segreti della lavorazione e della maturazione di questo straordinario formaggio Dop. A seguire, aperitivo e degustazione guidata di quei prodotti valdostani che hanno ottenuto il riconoscimento “Denominazione di Origine Protetta”, presso il Ristorante Les Granges, che fa parte del circuito Saveurs du Val d’Aoste.

Informazioni e prenotazioni

Ristorante Les Granges – Loc. Les Granges – 11016 La Thuile (AO)
Prenotazione: tel. 0165 884885 – cell. 335 5355803; @: info@lesgranges.it
Appuntamenti: 22 dicembre; 19 e 26 gennaio; 2 e 7 febbraio; 7, 14, 21 e 28 marzo; 4, 21 e 28 aprile
Costo a persona: Euro 16,00